Donne Per Monti

11 Mar

Prima che leggiate questo articolo , vorrei specificare che a mio avviso (ergo da studentessa) la comunicazione politica, non è solo quella “Istituzionale”,  ma può tranquillamente prendere la  forma di iniziative “bottom up” come questa che vi racconto.

 

Quando rivendicare la dignità della donna non vuol dire mostrare il seno.

Il blog di “Donne per Monti”.

 

 

Più di una settimana fa , mentre il Cavaliere era intento ad esprimere la sua nelle urne, “Le Femen” erano pronte ad aspettarlo fuori. Provocatoriamente, spogliatesi dal loro giubbotto  rimanendo a seno nudo ,hanno voluto esprimere il loro dissenso, cito le parole della leader Inna Shevschenko ,sul “politico più sessista che ci sia”.

Personalmente, da donna non mi sento rappresentata da chi espone ed usa il proprio corpo per fare protesta e da elettrice mi è bastato non votare il Leader “più sessista che ci sia”.

 

È vero che ci sono tante donne offese dai presunti o reali dichiarazioni, di certo non eleganti, di Berlusconi.Ha deciso di raccontarcelo Benedetta, la promotrice del Blog “Donne per Monti” www.donnexmonti.com . Ha deciso di dare il suo contributo in questa estenuante campagna elettorale, che pare abbia assunto la forma del “permanente”, portavoce di varie donne indignate nel sentire e nel riproporsi di certe dichiarazione del precedente governo.

 

“Le donne del Sud hanno perso la speranza di una vita migliore? Per fortuna sono un uomo e non una donna.”

 

“A noi le signore, soprattutto belle, in Parlamento ci piacciono molto.”

 

“Sono brave e belle, e la Carfagna… guardatela, se non fossi già sposato me la sposerei”. 

 

“Quello che ho fatto è stato per bontà, poi se a volte mi capita di guardare una bella ragazza…meglio essere appassionato di belle ragazze che essere gay.”

 

Benedetta ci racconta, come si può leggere sul blog : “Ho aperto questo blog, per dire BASTA a tutto questo circo, per dire alle altre donne di fare qualsiasi cosa per impedire al nostro Paese di tornare a quel degrado. L’italia è bella, l’Italia è donna. l’Italia è nostra”.

 

“Ora basta” è il suo motto ed invita tutte coloro che sono sensibili al tema di caricare un video. Un video di sostegno ad una giusta causa : basta insultare le donne, basta renderle oggetto di apprezzamenti sgradevoli, basta con questi scenari da cabaret.

 

Benedetta ha scelto di sostenere Monti , sicuramente per lo spazio dedicato proprio alle donne nella sua agenda . “La prima priorità per l’Italia è valorizzare il ruolo delle donne”.

 

Endorsement a parte, credo che questo blog, sia un’idea originale , mossa dal basso, per potere esprimere la propria voglia di cambiamento e di sostegno verso un progetto, un’idea e soprattutto verso una rinnovata dignità e credibilità. Continuando a protestare esponendoci con quegli stessi “strumenti di seduzione” che fanno tanto scatenare l’ormone, non penso ci si possa aspettare un rinnovamento credibile, anche e soprattutto per quanto riguarda il ruolo della donna.

 

Vi invito dunque a visitare il blog dove potrete trovare anche i contatti Facebook Twitter e Facebook .Concludo riportando una delle mie citazione preferite di una pioniera del femminismo , Mary Wollestonecraft : “Ma, amata o trascurata che sia, il suo primo desiderio [della donna] dovrebbe essere di rendersi rispettabile, e non di dipendere per la propria felicità da un essere soggetto alle sue stesse debolezze [l’uomo]“

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: