Archivio | febbraio, 2013
Video

Ridere di gusto

6 Feb

Come non pensare a Freud quando sosteneva che “Scherzando si può dire tutto, anche la verità“, vedendo Crozza in tv.

Non è mia intenzione fare della critica positiva alle qualità del comico e imitatore più famoso e più apprezzato d’Italia, anche perchè non ne avrebbe bisogno.

Mi ha colpito particolarmente la sua performance del 5 Febbraio durante la sua consueta “copertina” a Ballarò.

E’ stato Silvio Berlusconi, ad essere oggetto della sua satira, sempre pungente quanto profonda.

Con la sua ironia ha colto, come spesso accade, l’essenza della situazione. Il fulcro non solo della leadership Berlusconiana ma soprattutto la chiave del suo carisma nonchè, come già ho ricordato in un precedente articolo su http://www.panepolitica.it, del suo potere mediatico, della sua capacità di dettare l’Agenda dei media.

Analizziamo con ordine.

“Che figata la campagna elettorale….ho sparato tre cazzate in cinque giorni…e ora sono tutti in paranoia”, Crozza ha ben intuito che per il Cavaliere questa campagna elettorale più che una sfida è puro divertimento. Possiamo immaginare le grasse risate di Berlusconi quando vede, legge, sente i suoi avversari che nella stragrande maggioranza dei casi ne fanno il tema centrale dei loro dibattiti.

“Giova (Floris) devi inquadrare prima me”, ha sottolineato il suo narcisismo.

“Sei contento Floris che ti faccio fare il botto di ascolti?”. Ebbene si , parliamoci chiaro, quanto vale a livello di share un’intervento del Presidente? E’ inutile che si dica, mi ha rotto le scatole, non lo voto, è un buffone e quant’altro. E’ una calamita. Ci attira tutti.

“Ma Giova se non c’ero io di cosa avrebbero parlato i giornali ?”. Triste Verità! Vorrei sapere in che modo certe testate, anche on line, avrebbero tapezzato i loro spazi .

“…Questo è il paese che amo”. Chiaro richiamo canzonatorio al blasonato videomessaggio del 1994 e tema, ripreso in maniera reiterata , cha ha caratterizzato il suo storytelling.

“Ma che cazzo dici Bersani ? Chi ti capisce”. Direi che in questo caso Crozza ha espresso, non solo quello che potrebbe essere realmente il pensiero di Berlusconi ma la Stessa domanda che si pongono  , senza dubbio, anche i simpatizzanti del Segretario. Perchè non riesce a comunicare quell’Idea di Italia Giusta che tanto cerca di promuovere?

“Tutti che mi criticano…il Financial Times….quante copie vende Chi?” .Bene, ci siamo! Ha individuato , gran parte del suo target.

“Come mi diverto a farvi incazzare….” .Qui segue anche una simpatica imitazione di Maroni , presente in studio, che pare non abbia apprezzato ed una bella presa in giro ad Alfano, di cui ammette le non brillanti performance (adatte a fare brutta figura).

Conclude, salutando Giova “Ci vediamo fra un’ora ..Con gli Italiani per i Prossimi Vent’Anni”.

Sicuramente non è ciò che molti si augurano.

Tuttavia è bene non sottovalutare Berlusconi , le sue proposte shock e soprattutto le ripercussioni che hanno e che potrebbero avere sulle intenzioni di voto. Qualcuno se ne sta già accorgendo. Forse troppo tardi. O magari chissà…

4 Feb

senza parole …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: